Piano di Emergenza Comunale

In Italia la Protezione Civile è un “Servizio Nazionale” organizzato su più livelli.

Il primo livello è quello comunale: il Sindaco, infatti rappresenta l’Autorità comunale di Protezione Civile, la figura più vicina al cittadino ed ha la responsabilità di vigilare e affrontare, con le risorse e gli uomini di cui dispone, i primi momenti di difficoltà e le situazioni emergenziali limitate.

Per le emergenze che il Comune non riesce ad affrontare da solo, il Sindaco chiede l’intervento della Prefettura e della Regione che si attivano in favore delle aree colpite.

Nel caso di calamità naturali, catastrofi od altri eventi, che per intensità ed estensione, debbono essere affrontati con mezzi e poteri straordinari, la responsabilità dell'intervento viene assunta direttamente dal Presidente del Consiglio dei Ministri, che opera tramite il Dipartimento della Protezione Civile.

La Protezione Civile, oltre a gestire i soccorsi dopo l’evento calamitoso, fino al ripristino delle condizioni precedenti all’evento, cura anche il sistema di monitoraggio del territorio, la previsione e la prevenzione dai rischi.

Fanno parte del Servizio Nazionale di Protezione Civile i Vigili del Fuoco, le Forze dell'Ordine, le Forze Armate, il Corpo Forestale, la Croce Rossa, nonché tutta la Comunità Scientifica, il Soccorso Alpino e le strutture del Servizio Sanitario Nazionale.

SETTORE PIANIFICAZIONE



SETTORE EMERGENZA


INFORMAZIONI VARIE