Comune di Castelnuovo di Porto – Piazza Vittorio Veneto,16 – Tel. 06/9017401

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter
  • YouTube

DISPERSIONI DELLE CENERI IN NATURA: NUOVA ORDINANZA DEL SINDACO DISPONE L’INDIVIDUAZIONE DI AREE NEL PARCO DI VEIO.

News    0 Commenti     15/06/2020

In Italia, ormai da quasi vent’anni, c’è una legge che mette al centro le volontà del defunto sulla dispersione delle proprie ceneri dopo la cremazione, ma non tutti sanno che questa operazione non è consentita ovunque perché servono specifiche autorizzazioni.

Per questo, il Comune di Castelnuovo ha deciso di intervenire su questa delicata materia e lo ha fatto tramite un’Ordinanza che dispone l’individuazione di siti deputati alla dispersione delle ceneri all’interno del Parco Regionale di Veio, e più precisamente nei terreni di proprietà comunale compresi al suo interno, ad esclusione delle aree attrezzate (Parco Pubblico Monte Mariello) e a distanza di 200 mt. dalle abitazioni esistenti e dalle aree attrezzate stesse.

“Dal 2004 ogni comune ha la possibilità di regolamentare la dispersione delle ceneri – spiega il Sindaco Riccardo Travaglini -, ma a Castelnuovo di Porto, finora, non era stata individuata alcuna zona consentita. Eppure, si tratta di rispettare la volontà di molti defunti che scelgono questa modalità con tanto di disposizione testamentaria. Era quindi doveroso affrontare questa materia che spesso si trasforma in un vero calvario per i parenti.

L’Ordinanza presto diventerà quindi un nuovo Regolamento. Un provvedimento che va al di là della disciplina amministrativa, ma che si carica anche di significati simbolici: d’ora in poi, infatti, coloro che dopo la cremazione vorranno restare nella propria terra d’origine potranno restare per sempre vicino a noi, qui a Castelnuovo di Porto”.

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna all'inizio dei contenuti